CHI SIAMO

Paola De Seta

Mi chiamo Paola De Seta e lavoro nell’ambito della Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione. Mi piace lavorare a scuola, mi piace concorrere insieme a docenti e personale scolastico a rendere serena, bella e gratificante l’esperienza di crescita di bambini e ragazzi. Concretamente perciò mi occupo di interventi di Educazione alla Salute nelle scuole primarie e secondarie rispetto ai temi dell’educazione socio-affettiva e del bullismo e in generale della promozione del Ben-essere in classe, collaborando con le famiglie, gli sportelli di ascolto presenti e i servizi educativi, società sportive ed enti in rete con il mondo della scuola perché “per crescere un bambino ci vuole un intero villaggio” (proverbio africano).

Ho conseguito un Master di II livello in Neuropsicologia dei disturbi specifici dell’apprendimento che mi permette di occuparmi di valutazioni psicodiagnostiche per l’età evolutiva e nei trattamenti per il potenziamento cognitivo mi avvalgo del Metodo Benso.

Elisa Baccarini

Sono Elisa Baccarini, psicologa e psicoterapeuta a indirizzo cognitivo costruttivista evolutivo.

Mi occupo da anni di infanzia e adolescenza. Ho lavorato a lungo nelle scuole sia elementari che medie con progetti di sportello d’ascolto, gestione delle emozioni, educazione all’affettività e sessualità, prevenzione e benessere.    Ho molta esperienza anche con gli adolescenti, avendo operato sia in contesti scolastici che educativi di vario genere (dai centri d’aggregazione all’educativa di strada).

Per quanto riguarda gli adulti, da sempre affianco all’intervento sui minori un lavoro sulla genitorialità, attraverso Parent training individuali o di gruppo, per genitori di bambini o adolescenti in difficoltà.

Inoltre seguo a livello individuale adulti con varie tipologia di difficoltà (disturbi di panico, ansia, depressione, sintomi ossessivi o psico-somatici, crisi affettive,…) che si rivolgono a me per percorsi clinici più o meno brevi.

La mia formazione comprende una laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e Tutela dell’Infanzia conseguita presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e la Scuola di specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Costruttivista a indirizzo Evolutivo (SBPC) di Bologna. 

Amo molto il mio lavoro e penso che la scelta di un percorso terapeutico sia sempre una bella occasione che regaliamo a noi stessi per scoprire qualcosa in più del modo in cui funzioniamo, lasciarci stupire dalla magia con cui nella vita siamo riusciti a “sopravvivere” a tante inevitabili avversità, imparare a prenderci cura anche delle nostre parti più “deboli” e vulnerabili, per poi avere la libertà di scegliere in futuro che strada prendere, con un po’ di consapevolezza in più.

Sono convinta che, come terapeuta, io possa aiutare chi si rivolge a me a sperimentare e fare proprio un metodo per “mettere un po’ di ordine” dentro di sé, capirsi, accettarsi, amarsi. Poi in realtà l’esperienza mi insegna che la bellezza e unicità di ogni percorso viene da quello che ogni paziente decide di metterci, appassionandosi a diventare ogni giorno di più “terapeuta di se stesso”.

Aspetto chiunque abbia voglia di intraprendere insieme questa avventura!

A presto!

Elisa Baccarini

Ofelia VIgliotti

Mi chiamo Ofelia Vigliotti, sono una psicologa cognitivo-comportamentale. Mi occupo di alleviare la sofferenza correlata alla presenza di malesseri largamente diffusi in adulti ed adolescenti quali i Disturbi d’ansia, i Disturbi depressivi, i Disturbi ossessivo-compulsivi, i Disturbi da sintomi somatici, le difficoltà relazionali e legate allo stress.

Inoltre, aiuto le persone con Disturbi del neurosviluppo ad affrontare le difficoltà che incontrano quotidianamente. La professionalità acquisita negli anni con le loro famiglie mi permette di svolgere percorsi di parent training e sostegno alla genitorialità.

Ritengo indispensabile il rispetto, l’ascolto, la valorizzazione dei bisogni, delle esperienze e dei valori delle persone che si rivolgono a me. Chi intraprende un percorso terapeutico deve sentirsi libero/a di perseguire i propri obiettivi e di incrementare il proprio benessere. Per tale motivo, reputo che tecniche e strategie abbiano il ruolo di rendere maggiormente competente e flessibile la persona nella vita di tutti i giorni.

Cristina Bedrusco

Sono Maria Cristina Berdusco Medico Specialista in Neuropsichiatria Infantile e Psicoterapeuta dell’età evolutiva ad orientamento psicodinamico.

Spesso la parola Neuropsichiatra Infantile evoca timori e preoccupazioni perché spesso è associata a diagnosi e rivelazioni che possono risultare “macigni” insostenibili da parte dei genitori sia nel momento sia nel pensare al futuro dei propri figli.

Certamente il mio ruolo non è sempre di facile accettazione; come Medico mi occupo di diagnosi e terapia, ma soprattutto di prevenzione e quindi più precocemente ci si attiva più ampie sono le possibilità di lavorare sul recupero data la “plasticità cerebrale” nei primi anni di vita.

Leggendo, sicuramente qualcuno penserà che però ci sono delle patologie strutturate o dei disturbi non recuperabili; certo mi occupo anche di handicap o disabilità, o di farmacoterapia quando necessario. Il mio compito come Medico è di fare tutto ciò che è possibile per migliorare la situazione clinica o garantire minore sofferenza o difficoltà, ma primariamente il mio è un ruolo di “cura della persona” e di attivazione di risorse per l’ambiente di vita.

Come Neuropsichiatra Infantile mi occupo della fascia di età 0-18 sia in patologie o problematiche neurologiche (per esempio cefalea) sia di problematiche o patologie psichiatriche (per esempio autismo nella prima infanzia e disturbi del comportamento in adolescenza), ma anche se il termine si usa anche nell’adulto, in età evolutiva non per forza l’esito deve essere “definitivo” proprio per le risorse e le modificazioni legate all’influenza dell’ambiente ed allo sviluppo sia cerebrale ma anche psico-fisico.

A me piace dire che in età evolutiva tutto può succedere proprio perché ognuno di noi, anche bambini o adolescenti con difficoltà o disturbi importanti, ha una propria evoluzione come persona ed è nostro compito di adulti lavorare in rete per aiutarli ad affrontare la realtà e la vita nelle conquiste ma anche nelle frustrazioni, attivando ogni risorsa possibile.

Ritengo importante che vi sia fiducia e condivisione del progetto terapeutico con i genitori e ritengo per me fondamentale lavorare in équipe con altri Professionisti dell’età evolutiva perché assieme ai genitori ognuno con le proprie competenze aiuti ad elaborare limiti e punti di debolezza ma soprattutto sostenga i punti di forza o le competenze emergenti di bambini ed adolescenti.

Ho scelto la mia Specializzazione per passione e desiderio; non è sempre facile, ma mi piace pensare che la mia passione e resistenza passino nel quotidiano del mio lavoro alle persone che mi conoscono.